Warning: include(/web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-includes/metawp.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-load.php on line 94

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-includes/metawp.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-load.php on line 94
Valtarese 73 – Castellana 64 – Taronews

Valtarese 73 – Castellana 64

Epilogo migliore non avrebbe potuto esserci.Una vittoria tanto necessaria quanto sudata al termine di un match dapprima dominato, quindi (quasi in verità, non siamo mai stati sorpassati) sfuggito di mano, infine fatto nostro. Con tenacia.
Avversari della nostra ultima partita al PalaRaschi (non molto popolato per l’occasione, duole notare) erano i ragazzi del Castellana, nostri rivali storici fin dalle giovanili.
La più classica delle squadre pressoché imbattibili in casa (4-0 il bilancio vinte/perse), ma che più facilmente accusano il campo avverso (1-2, considerando quest’ultima partita). Un po’ come noi, che vantiamo 3 vinte e una persa fra le mura amiche ma zero successi e 3 sconfitte in trasferta. Fatto sta che la compagine di Castel San Giovanni si presentava dalle nostre parti in qualità di capoclassifica assieme a Fulgor Fidenza, S. Ilario e Basket Fiore. Ovvio a noi non ce ne fregasse nulla di ciò, nessun timore reverenziale, solo una gran voglia di fare nostra la partita per iniziare a risalire una graduatoria che ci vede, al momento, settimi.
Il match inizia con punteggi bassi e formazioni in campo guardinghe assai, come testimonia il parziale della prima frazione di gioco: 12 a 8 per noi. Nel corso del secondo quarto (perdonateci il francesismo) “lo sbrago”: attacchiamo il turbo e molliamo 29 punti in soli 10 minuti fino a toccare le 26 lunghezze di vantaggio, condotti da un Quicky praticamente infallibile (percentuale dal campo attorno al 90%, 13 punti nei primi 20 minuti) e da un Boss scatenatissimo (9 punti consecutivi, in un certo frangente).
Fra i piacentini il solo Bruschi sembra opporre resistenza, con 9 punti a referto. La frazione si chiude però in controtendenza rispetto all’andamento dei primi 17 minuti: gli avversari mettono in campo una difesa a tutto campo che riesce a metterci in difficoltà e permette loro di rosicchiare qualche punto fino al -14 finale.
Sarà che forse c’eravamo rilassati pensando di averla quasi fatta nostra sul +26, sarà che un calo di tensione è più che plausibile dopo aver dato così tanto nella prima metà gara, fatto sta che gli ultimi 20 minuti si sono rivelati essere una lunghissima battaglia.
Castellana si rifà sotto e, diluendo ottimamente le marcature fra tutti i giocatori schierati, chiude il terzo quarto sul -7.
Nell’ultimo quarto, spinta da un Pisa ispiratissimo, arriverà anche al -2, ad un canestro dall’impattare, ma un Quicky ancora decisivo, un Ice ritrovato e preciso dalla lunetta, un Beks che “fa legna” e, più in generale, un’ottima unità di squadra fanno sì che la rimonta rimanga incompiuta.
Ottima vittoria non solo per il morale ma anche per il gioco: ad ampi sprazzi, ci piace pensare, siamo riusciti a mettere in campo ciò che il coach ci ha chiesto di fare fin da inizio anno.
La nostra attuale classifica è abbastanza strana: tralasciando il fatto che siamo settimi (ma le cose potrebbero cambiare parecchio, se riuscissimo ad infilare le prossime due partite), sono i punti segnati e quelli subiti a dare la dimensione del nostro potenziale ma anche, per il momento, del nostro limite: siamo la terza squadra per quel che riguarda i punti messi a segno (prima è Castellana), ma anche la penultima per ciò che concerne quelli subiti (solo Il Basket della Reggia ne ha incassati di più).
Sono spunti interessanti, sui quali cercare di lavorare. E migliorare, si intende.
Prossimo match venerdì prossimo contro gli amici della Planet.

Stay tuned!!!

Valtarese: Tedaldi 7, Bosi 11, Zanrè 11, Delmaestro 11, Finardi, Reboli 25, Beccarelli 2, Cresci, Spagnoli 6, Oppo.
Castellana: Coppetta 12, Bruschi 15, Pisa 12, Fanaletti 8, Protto, Righi 2, Lucev 6, Quadrelli 4, Fornaciari, Maestri 4.