riesumazione paolo vi

0 Comment

2 La scandalosa e vergognosa  foto fatta di nascosto dall'archiatra del papa Galeazzi Lisi: Pio XII è agonizzante a Castel Gandolfo, su un lettuccio adattato per l'occasione e messo di traverso. 2 Un noto settimanale popolare dell'epoca riporta la prima foto scattata al corpo appena adagiato sul catafalco nel Palazzo Apostolico della cittadina sul lago di Albano: stona molto il particolare dei cuscini bianchi da letto sotto il capo del pontefice, anziché quelli in uso da secoli a rigor di cerimoniale, ossia di broccatello rosso, o damascati, o comunque in velluto cremisi bordati i filo d'oro. 7 San Pio X nella teca vitrea nella basilica vaticana. 4 Primo piano in un giornale dell'epoca. Da qui anche le frequenti e immeritate accuse di riduzionismo politicista rivolte nei confronti dello stesso cardinale Camillo Ruini. 3 La salma di Pio X composta sulla lettiga è portata dal Palazzo Apostolico alla basilica vaticana. 4 La piccola urna dei due papi Borgia, Alessandro VI e Callisto III: sospesa in alto, in un punto poco visibile di una cappella laterale nella chiesa degli spagnoli di Roma, nei pressi di Campo de' Fiori. Tuttavia questo è in assoluto l'ultimo funerale (quasi) all'antica: alla morte del successore scomparirà tutto l'apparato liturgico e cerimoniale di sempre, dai paramenti pontificali classici all'alto catafalco. Anzi, soprattutto nell’ultimo decennio, la carità delle opere ha riguadagnato il primo posto nelle urgenze dei pastori, complice il pontificato di Francesco che ha riorientato tutta la pastorale ordinaria della Chiesa. Solo al mattino (in genere) si procederà al trasporto nella basilica. Li si sostituisce con una comune casula rossa con stola, un camice, dei mocassini rossi introdotti tutti da Montini, quindi il regolare pallio e una mitra bianca bordata di canuttiglia dorata. Mi ricordo che nel giorno dei funerali furono portati dei secchi di terra polacca che avrebbero accolto la bara del pontefice. Alla sua morte viene rivoluzionata e di fatto annullata la plurisecolare tradizione cerimoniale per  il pio transito e  le esequie del romano pontefice, che era venuta a codificarsi sin dal medioevo, specie ad opera del patriarca dei cerimoniari papali, Pietro Ameil, fra '300 e '400. Tuttavia molti ricordano titidamente, lungo la navata della basilica petrina, le zaffate tremende  che si riversavano sulle teste al passaggio del cataletto e l'aspetto mostruoso del papa: diventato nerastro, gli cadde il setto nasale,  ritirandosi poi i muscoli facciali risaltava la chiostra dei denti in “una risata agghiacciante”. 5 Lo stupendo monumento funebre di papa Innocenzo XI Odescalchi. In questa foto è evidente il colore verdognolo del papa r il rigonfiamento della zona addominale in seguito alla fermentazione gassosa, dovuta anche alla maldestra imbalsamazione superficiale. Infatti, per evitare atti sacrileghi e profanazioni da parte dei liberali (che poco prima avevano, durante la traslazione, tentato di gettarne il feretro nel Tevere), si decise di seppellire il papa in un punto segreto e anonimo del pavimento della stessa cappella. 5 Una folla enorme si accalca alle porte della basilica vaticana in quel gennaio 1917: Roma vuol dare l'ultimo saluto al suo Vescovo troppo presto scomparso. Solo successivamente, a messa conclusa, a porte chiuse, compiuti gli ultimi uffici da parte del Sacro Collegio, la prima bara sarà sigillata e incassata nelle altre due, di  piombo e di legno pregiato. Inginocchiato, parzialmente coperto dal candelabro si nota mons. Angelo Dell'Acqua, il cardinale Tisserant, mons. Però vi fu collocata questa statua in quel punto. Per molti genitori di figli defunti sono troppo pochi dieci anni per l'esumazione ordinaria. Nel suo “Testamento spirirtuale”, Paolo scrive: <

Preghiera Per I Figli, Film Oscar 2017, Rachele Mussolini Età, Ristorante Esclusivo Torino, Vangelo Dei 12 Apostoli, Italiano Per Stranieri Salutare, Quartieri Firenze Mappa, 11 Giugno Santo, Pizza In Piazza Istrana Menu,