prima guerra mondiale: riassunto

0 Comment

stream L’Austria lancia l’offensiva contro la Serbia e, dopo lunghi e strenui scontri, nei primi mesi del 1915 gli imperi centrali cancellano il paese balcanico dalle carte geografiche. La Prima guerra mondiale è un conflitto del Novecento (1914-1918), a cui prendono parte le maggiori potenze mondiali, dall’Europa agli Stati Uniti. 1)Non ho capito molto bene la questione dell'Oriente.2)Che relazione esiste tra i fatti antecedenti la prima guerra mondiale e il fatto che non poteva essere oltrepassato il confine belga?Ho un'interrogazione importante domani.Buona Giornata (P.S. << /Length 5 0 R /Filter /FlateDecode >> La supremazia economica britannica allarma la Germania, causando attriti tra le due potenze. La Sublime Porta è da secoli conosciuta come “il malato d’Europa”, tra otto e novecento però vive i suoi anni più terribili: il culmine della malattia sopraggiunge nel 1912, quando inizia a perdere pezzi pregiati: vede portarsi via dall’appena cinquantenne regno d’Italia la Libia e l’arcipelago del Dodecanneso; Serbi, Montenegrini, Albanesi, Bulgari e Romeni ottengono l’indipendenza a seguito di sanguinose ribellioni popolari conosciute come “guerra dei Balcani“, a Sud gli Arabi e a Nord-Est Azeri e Curdi premono per la libertà. Le truppe guidate dal nuovo generale Armando Diaz affrontano e vincono gli austriaci presso Vittorio Veneto e, il 4 Novembre, l’Austria firma l’armistizio e esce dalla guerra. Nel riassunto sulla Prima Guerra Mondiale dettagliato che segue, non possiamo dimenticare nemmeno dimenticare ciò che stava accadendo in terra teutonica. La Grecia si allarga, in Turchia viene proclamata la repubblica. Lo scoppio della guerra è dovuto all’assassinio del duca Francesco Ferdinando d’Austria in Serbia e alla reazione dell’Impero Austro-ungarico contro questo stato. Già, l’Austria, o meglio dovremmo parlare di Austria-Ungheria, perché dal 1867 il buon Francesco Giuseppe d’Asburgo è imperatore a Vienna e Re a Budapest. Sul fronte italiano, l’Austria sferra l’offensiva sull’, La Seconda Guerra Mondiale Riassunto – TelodicoIo, Tema sulla Prima Guerra Mondiale – TelodicoIo, L’Iliade: Riassunto per scuola media e superiore, Antony Bottiglieri: Il professionista che vive di Betting. La Prima Guerra Mondiale fu una conseguenza della venuta meno dell’equilibrio precario tra le grandi potenze mondiali tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo. la6S�Ƴd�r�7������� l’Impero Russo lascia il posto all’Unione delle Repubbliche socialiste Sovietiche. Con una riforma fiscale, il benessere economico viene equamente distribuito e l’economia rinsavisce. ottimo riassunto), […] La reazione dei Turchi fu violentissima e a pagarne le conseguenze sono stati proprio i poveri Armeni. All’inizio, gli uomini alla guida del generale Luigi Cadorna affrontano l’esercito asburgico nelle famose quattro battaglie dell’Isonzo, che si concludono con un “nulla di fatto” da parte degli italiani e con molte perdite di uomini. Nei primi di settembre, sul fronte orientale, le forze dell’Intesa provano a sorprendere la Germania attaccandola dalla Russia verso la Prussia Orientale, ma le forze austro-tedesche non si fanno cogliere impreparate e riportano due importanti vittorie a Tannenberg e ai Laghi Masuri, a novembre parte la controffensiva germanica e a dicembre i Russi vengono di nuovo fermati nei pressi di Łódź in Polonia. Nel 1914, migliaia di Armeni vengono deportati e sterminati, in quello che è passato alla storia come il Genocidio degli Armeni; in Turchia, del cuore dell’Impero, iniziano a prendere il potere i “giovani turchi” e il Sultano Mehmet II perde sempre più potere. b��11{�#0"�"���,֊��]mjFx�.�B��%`�"m�0���^�����V���i�������2�Y�b��|�!߾u{����a��Ϧ�2���i}W�_#O ��X�N_e��i�f��X���X��9όW�V��17��u��e� LE CAUSE DELLA GRANDE GUERRA: Tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento il nazionalismo era stato cruciale per legare le masse allo Stato, proiettando fuori dai confini nazionali le tensioni che agitavano la società, e aveva permesso di attenuare i conflitti di classe, agevolando il controllo La Gran Bretagna spadroneggia sui mari e sulla terraferma, nel 1914 circa un terzo delle terre emerse obbediscono agli ordini di Re Giorgio V. All’interno però deve fronteggiare le rivolte delle donne e degli strati più bassi della popolazione, che chiedono maggiori diritti e libertà. <>stream Da lì a breve al potere ci andrà il comunismo in seguito alla Rivoluzione d’Ottobre capeggiata proprio dall’avvocato bolscevico Lenin. L’annus horribilis per la Russia è il 1905: dopo l’ennesima rivolta, capeggiata da un certo Vladimir Lenin di cui torneremo a parlare. x�[]sܶ}�_Ak�heW� �]R�J�8��4i�VoU�2�v:�C���8� �+sc�, ������=�����Tٯ_�2���+>���l���Ͷ��;���[��S�kb�]��]�͚�Z=��OO.���g��6����6���&�}_\���6��ls5t>o����z���0*��]����l�Ћ�M� `��V��_VO?f��F����@�m®�tW�M~�=��|xM�7�.���Tڀ4��6���]��Dv���e���E��C��K�}��ծQ��ٿ3�r��8Y�e ��~���j��;`��Vx��巑ux}�\�zu���ׯ/������x��|�%{�q��]]����qAx�j�)՚m��\�oA3�|۪�yh�0�sf�Cs�9;�b��(�꺞Q�"*$I�6��p����QMh�6���uEصq�����Z� V^C�6����x��Kδ0?���en#�cK��̺�P���=��6�Z� G� L’Italia rimane neutrale nei primi mesi del conflitto, perché secondo le normative della Triplice Alleanza avrebbe dovuto prendere parte attiva ai combattimenti soltanto qualora uno degli altri due paesi membri fosse stato attaccato, quindi dal momento che ad offendere sono state l’Austria e la Germania, non è obbligata ad entrare in guerra. Lo Stivale però è spaccato in due: da una parte abbiamo la fazione che vuole restare neutrale, composta principalmente dai cattolici, che sono contrari alla guerra perché la guerra andava contro i principi di pace e fratellanza propugnati dalla religione Cattolica; il cardinale Giacomo dalla Chiesa, arcivescovo di Bologna, salito proprio nell’estate del 1914 al torno pontificio con il nome di Benedetto XV, era infatti un convinto oppositore della guerra, tanto che arrivò a definirla come “suicidio dell’Europa Civile”. A cavallo tra il 1915 e il 1916, gli inglesi attaccano l’impero Ottomano due volte: una a Aprile 1915, quando le forze alleate tentano di sorprendere i turchi sbarcando nella penisola di Gallipoli,  l’altro attacco inglese alla Sublime Porta arriva a Settembre 1915, colpendo la Mesopotamia da Oriente, la guerra quindi inizia ad assumere sempre più carattere mondiale: nell’assalto inglese alla città turco-persiana di Al Kut, la maggior parte dei soldati impiegati sono di origine indiana. La Germania, 1870-1914 (germanici.altervista.org), L’impero Austro-Ungarico e le sue etnie (historyonmaps.com), le fasi della “guerra dei Balcani” (pbmstoria.net), Le fasi di espansione dell’Impero Russo (treccani.it), l’impero Britannico all’alba della Grande Guerra (en.wikipedia.org), i fronti della guerra in Europa 1914-1916. Nel 1871 il neonato regno d’Italia annette Roma e il Lazio, completando l’unità della penisola e ponendo fine al Risorgimento.

Osso Caviglia Sporgente, Spiaggia Rosa Sicilia, Più Su Spartito Pdf, Camping Miramare Cervo, Imma Tataranni Seconda Stagione Quando, Debora Villa Marito, Modello Isee Scarica, Coroncine Di Preghiera,