partecipa agli utili

0 Comment

Gli imprenditori sono a posto con la parte, L'aumento della "Participation des salaries" (, The increase in "Participation des salaries" (, Una promozione a capo del marketing, rimborso per la benzina, e... e una, Title bump to Chief Marketing Officer, car allowance, and, Non è solo una domanda di uguaglianza di lavoro e di, It's not only a question of work equality and. Nei tre paesi di maggiore diffusione della partecipazione agli utili vennero anche istituiti enti a sostegno di questa istituzione (in Francia già nel 1879 venne istituita la Sociéte pour l'étude pratique de la partecipation aux bénéfices) e si ebbero prese di posizione ufficiali a suo favore, come ad esempio avvenne negli Stati Uniti sul finire degli anni trenta, a seguito di un'indagine svolta da una sottocommissione del Comitato sulle finanze del Senato.Sino ai tempi molto recenti anche la teoria economica ha trascurato, con poche eccezioni, la partecipazione ai profitti. 402-428.Meade, J.E., Alternative systems of business organization and workers' remuneration, London 1986.Meade, J.E., Liberty, equality and efficiency, London 1993 (tr. bibliografiaArrow, K.J., Debreu, G., Existence of equilibrium for a competitive economy, in "Econometrica", 1954, XXII, 3, pp. 14).Per quanto concerne, invece, le critiche rivolte alla teoria sopra descritta, due appaiono particolarmente rilevanti: la prima riguarda l'analisi teorica del mercato del lavoro, la seconda il campo di applicabilità delle politiche suggerite.Nel modello di Weitzman il mercato del lavoro si troverebbe continuamente in una situazione di eccesso di domanda. c) L'effetto di stabilizzazione della domanda di lavoroL'ipotesi che la partecipazione agli utili sia in grado di stabilizzare la domanda di lavoro a fronte di riduzioni della domanda è stata formulata inizialmente da Jaroslav Vanek (v., 1965 e 1970) e successivamente rielaborata da James Meade (v., 1972, 1986 e 1993) e da Martin Weitzman (v., 1982, 1984 e 1985), nell'ipotesi che le imprese operino in condizioni di concorrenza monopolistica e di rendimenti di scala crescenti. In questi modelli progresso tecnico e progresso organizzativo sono esaminati congiuntamente: si riesce in tal modo ad evidenziare gli elementi di complementarietà nell'impiego dei fattori produttivi che sono all'origine dell'organizzazione del lavoro e del progresso tecnico, inteso come mutamento organizzativo e ricerca di nuove complementarietà. Innanzitutto, egli individua i requisiti essenziali della partecipazione nelle seguenti condizioni: a) che "essa risulti da una convenzione libera e volontaria, tacita o espressa, stipulata fra datore di lavoro e lavoratori"; b) che "la quota di utile sia una aggiunta al salario normale" (p. 187); c) che "la quota assegnata al lavoratore sia una quota di utili eventuali"; e d) che "la partecipazione sia agli utili e non alle perdite" (p. 188). 1-10.Bowles, S., Gintis, H., Gustafsson, B. Il costo marginale dell'impresa, infatti, è costituito soltanto dalle voci di costo che debbono comunque essere sostenute. Cenni storici e definizione. A dictionary of economics (a cura di J. Eatwell, M. Milgate, P. Newman), London 1986, vol. Flessibilità è però cosa ben diversa dal mero contenimento delle retribuzioni. These examples may contain colloquial words based on your search. 2. von, Der isolierte Staat in Beziehung auf Landwirtschaft und Nationalökonomie (1826), II parte, Der naturgemäße Arbeitslohn und dessen Verhältnis zu Zinsfuß und zur Landrente, Rostock 1850.Uvalic, M., The pepper report: promotion of employee participation in profit and enterprise results in the member States of the European Community, Bruxelles-Firenze 1991.Vanek, J., Workers' profit participation, unemployment and the Keynesian equilibrium, in "Weltwirtschaftliche Archiv", 1965, XCIV, 2, pp. 465-469.Nuti, D.M., Profit-sharing and employment: claims and overclaims, in "Industrial relations", 1987, XXVI, pp. 206-214.Summers, L., On the share economy, in "Challenge", 1986, XXIX, 5, pp. a) Partecipazione agli utili e produttività del lavoroAdam Smith individuò nella divisione del lavoro - determinata dall'ampliamento dei mercati di sblocco - la fonte dalla quale trae origine ogni incremento di produttività. Alcune considerazioni conclusiveNel corso degli ultimi due decenni la crescente intensificazione dei fenomeni di globalizzazione, produttiva e finanziaria, dell'economia mondiale e il superamento del paradigma tecno-economico fordista a seguito dell'espansione della tecnologia dell'informazione (v. Freeman e Soete, 1994) hanno comportato un rilevante aumento del grado di incertezza sopportato dalle imprese e hanno dato forza alle richieste di aumentare il grado di flessibilità - ossia, la capacità e rapidità nel reagire a situazioni di squilibrio (v. OECD, 1985) - dei mercati del lavoro. La partecipazione agli utili è stata praticamente assente in Italia fino alla seconda metà degli anni ottanta, quando un consistente numero di aziende, stimate sul finire del 1990 in circa 300, con all'incirca 900.000 lavoratori interessati, ha inserito nei tradizionali contratti integrativi aziendali voci retributive che in forme varie collegavano le retribuzioni ai risultati economici dell'impresa. 2. (a cura di), Markets and democracy: participation, accountability and efficiency, Cambridge, Mass., 1993.Brusco, S., Fiorani, G., Solinas, G., Competitività e partecipazione, Bologna 1996.Dobb, M., Wages, Welwyn 1959² (tr. La partecipazione agli utili permette quindi all'economia di superare disturbi esogeni che riducono la domanda senza avvitarsi in una crisi recessiva. In essi almeno il 5% dei lavoratori percepisce quote della retribuzione collegate agli utili dell'impresa. Nei già citati rapporti dei principali istituti di ricerca sull'argomento si è preso atto di questa realtà e si tende ormai ad ampliare la definizione del fenomeno fino a comprendervi tutti gli elementi retributivi che comportano forme di partecipazione finanziaria dei lavoratori ai risultati economici delle imprese. Rimane, comunque, decisivo ciò che Luigi Einaudi scriveva cinquanta anni fa, e che James Meade non si è stancato di ripetere nei numerosissimi contributi dedicati all'argomento: l'adozione di schemi di partecipazione finanziaria è possibile soltanto in paesi dotati di modelli di relazioni industriali improntati alla fiducia reciproca piuttosto che al conflitto.(V. 3. La compartecipazione agli utili dell'azienda. Contratti di partecipazione agli utili si diffusero nell'Ottocento soprattutto negli Stati Uniti (nell'anno 1899 Nicholas Gilman ne censì 34), in Francia (famoso è il decreto napoleonico emesso a Mosca il 15 ottobre 1812 che regolava la partecipazione degli attori della Comédie française agli utili di esercizio del Théâtre français; altri esperimenti di partecipazione agli utili rilevanti furono attuati alla Maison Leclaire a partire dal 1842 e alla Compagnie d'Assurances Générales, nel 1851) e nel Regno Unito (dove i primi contratti di partecipazione agli utili si ebbero nelle miniere di carbone della Cornovaglia; in essi vennero spesso inserite, ad esempio alla Kerry Briggs Son & Co. nel 1865, clausole che impegnavano i lavoratori a non aderire ad alcun sindacato).Sul terreno dell'analisi economica un deciso sostegno alla partecipazione agli utili venne espresso da Charles Babbage, sul cui contributo ci soffermeremo più avanti, e da Johan Heinrich von Thünen (1850), il quale - per il calcolo di quello che egli definiva 'salario naturale' - elaborò una formula derivante dalla soluzione del problema di massimizzazione del reddito di un lavoratore che investa nell'azienda (per la quale lavora) una quota di salario in eccesso rispetto all'ammontare dei suoi consumi, ricavandone il saggio di profitto corrente.Nel secolo successivo la partecipazione agli utili è stata osteggiata apertamente sia dai teorici dell''organizzazione scientifica del lavoro' (Frederick Taylor gli preferiva il sistema del cottimo e Henry Ford teorizzava la superiorità del salario fisso a tempo), sia dal pensiero marxista ortodosso.Sino alla metà del ventesimo secolo, gli schemi di partecipazione ai profitti, pur non scomparendo del tutto, costituirono delle eccezioni rispetto alle voci retributive fisse e alle forme di incentivazione basate sul cottimo.

Louis Tomlinson Fidanzate, Mal Di Piedi Rimedi, Maria Di Nazareth Film Prima Parte, Immagini Santa Rosa, Maddalena Film 1971, Regole Del Cristianesimo, Santa Rachele Maggio, Ristorante Pesce Nalles, Spiazzi Prossimi Eventi,