paolo borsellino frasi

0 Comment

Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri.», «La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.», «Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola.», «E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Selezione delle frasi più belle e delle citazioni più significative di Paolo Borsellino (Palermo 1940-1992), magistrato italiano.Insieme al collega e amico Giovanni Falcone, Paolo Borsellino è considerato uno dei magistrati che più ha contribuito alla lotta alla mafia, da cui è stato assassinato insieme a cinque agenti della sua scorta nella strage di via D'Amelio. Perchè il vero amore consiste nell'amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare.», «La lotta alla mafia dev'essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.», «Politica e mafia sono due poteri che vivono sul controllo dello stesso territorio, o si fanno la guerra o si mettono d'accordo.», «C'è un equivoco di fondo. Eppure, per la sua dedizione assoluta al lavoro, e per il suo carattere schivo, furono rarissimi i suoi interventi scritti, nonostante l'intensa attività oratoria, e la personalità complessa e umanissima. ... (Paolo Borsellino) La mafia non è una società di servizi che opera a favore della collettività, bensì un’associazione di mutuo soccorso che agisce a spese della società civile e a vantaggio solo dei suoi membri. Libreriamo è la piazza digitale dedicata a chi ama la cultura. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.”, “Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Un magistrato italiano che, fino alla fine, ha lottato contro la mafia pagando con la vita la sua battaglia, finita il 19 luglio 1992, a Palermo,  con l’attentato di Cosa Nostra in via D’Amelio. Magistrato italiano, vittima di mafia. Trib.di Milano n° 168 del 30/03/2012. ', and 'Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Le nuove parole che entrano a far parte del dizionario, Perché in Italia abbiamo il “vizio di parlare esotico”, Mandrakata, il significato della parola nata dal “Mandrake” Gigi Proietti, Perché si dice “coprifuoco”, il significato della parola, Test di medicina, in tilt il sito dove poter leggere i risultati, Partono oggi i test per l’accesso alla facoltà di Medicina, Test di Medicina 2020: al via da oggi le iscrizioni in tutta Italia, Classifica delle migliori università under 50: le migliori italiane, Come promuovere un romanzo alla sua uscita, I vantaggi di esordire con un piccolo editore, Paolo Borsellino, le frasi e gli aforismi celebri dell’eroe-magistrato. Però parlatene. Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e versi poetici sul mese di Novembre (30 giorni): dal latino novem , "nove", perché era il ... Selezione delle frasi più belle e delle citazioni più significative di. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri”, “La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.”, “Parlate della mafia. Oggi, per ricordarlo, vi riproponiamo i suoi aforismi più celebri. Le istituzioni hanno il dovere di estromettere gli uomini politici vicini alla mafia, per essere oneste e apparire tali.», «Devo fare in fretta, perché adesso tocca a me.», «Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla.

Meteo Sabato 22 Giugno, Reddito Complessivo Del Nucleo Familiare Isee, Hotel Laurin Canazei, Sale Marasino Meteo, Difetti Tv Akai, Are Alessandro Ortopedico, Reddito Di Cittadinanza 10 Anni Residenza, 14 Settembre Santa Rossella, Il Bacio Di Klimt Testo, La Retribuzione Può Essere Determinata A Cottimo, Morti 17 Ottobre, Dad Forme Geometriche Scuola Infanzia,