oggi festa della marina

0 Comment

Un mare che «per secoli ha costituito il collante geografico, culturale, sociale, religioso ed economico fra il nord e il sud del nostro mondo. Audizione AN N. 01446900423 - R.E.A. Se vuoi saperne di più clicca qui. Browser differenti utilizzano modi differenti per disabilitare i cookie, ma si trovano solitamente sotto il menu Strumenti o Opzioni. All’alba del 10 giugno, proprio al largo dell’isola dalmata, il Comandante Rizzo sferrò l’attacco alla flotta astro ungarica, riuscendo con le due piccole imbarcazioni ad affondare la grande corazzata Santo Stefano. European Carrier Group Interoperability Initiative (ECGII), Sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente e il rispetto del mare, Sostegno alle attività degli Istituti con obiettivi di significativo valore sociale e umanitario, Patrimonio Storico / Archeologico Subacqueo, Concorso Allievi Ufficiali 1^ classe Accademia Navale, Dichiarazione di accessibilità Marina Militare, Santa Barbara - Patrona della Marina Militare, Nascita ed evoluzione della Bandiera Nazionale e delle Bandiere Navali, Le Bandiere di guerra della Marina Militare, Bandiere di combattimento e Stendardi delle navi e dei reparti della Marina, Stendardi decorati al valore, appartenenti ad Unità attualmente in servizio, Le Bandiere d'Istituto della Marina Militare, Centro di Supporto e Sperimentazione Navale, Dipartimento Militare di Medicina Legale La Spezia, Condizioni per la Vendita - Pubblicazioni, Condizioni per la Vendita - Fotoriproduzioni, Dispositivo Navale di Sorveglianza e Sicurezza Marittima, International Security Assistance Force (ISAF), Attività nel settore Compatibilità Elettromagnetica, 14° V-RMTC & T-RMN Experts' Annual Meeting, Biblioteca " Dante Alighieri " di Venezia, Ufficio Difesa Passiva - Centro Sicurezza, Ufficio Ingegneria del Supporto Logistico (UISL), Istituto per le Telecomunicazioni e l'Elettronica “G.VALLAURI” di Livorno, Forte San Giorgio - The Fortress of San Giorgio, Mareometro - The tide gauge at Ponte Morosini, Sala della conservazione del tempo - Time measuring, time keeping, Titolare del potere sostitutivo per l'area tecnico-operativa del Ministero della Difesa, Protocollo Informatico e Manuale di Gestione. In programma anche un’edizione speciale del festival, Il nuovo brano della pianista anconetana è uscito il 15 ottobre e anticipa l’album omonimo. Per loro e per tutti i Marinai che ora si trovano nei Mari del Cielo, è stata letta la Preghiera del Marinaio, seguita dal suono del Silenzio d’Ordinanza”. Girardelli ha ricordato il valore degli uomini della Marina, un valore immutato nel tempo. CARRARA è intitolato alla M.O.V.M. La zucca protagonista della cucina autunnale. Nel corso della cerimonia sono state consegnate le cinque onorificenze al personale che si è distinto nell’azione di salvataggio di vite umane nelle acque del mediterraneo. Dopo 12 anni la Festa della Marina Militare è tornata a Taranto. All'epoca ogni singola Forza Armata ebbe l'opportunità di scegliere il giorno in cui celebrare la propria festa: per la Marina Militare fu indicata la data del 10 giugno quale ricordo di una delle più significative ed ardite azioni compiute sul mare nel corso della 1ª Guerra Mondiale: l'impresa di Premuda.  -  Imp. Istituzione della Giornata. 10 giugno 2006 ANCONA- La città dorica al centro dell’attenzione mediatica nazionale ed internazionale. Le celebrazioni si sono svolte lunedì 10 giugno nella Stazione Navale di Mar Grande alla presenza, fra gli altri, del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli. Molteplici i campi di intervento nei quali opera la Marina Militare: subacqueo, archeologico, bonifica degli ordigni esplosivi, sanitario, tecnologico, universitario, sociale, sportivo e molti altri. Viva la Marina Militare!Viva le Forze Armate!Viva L’Italia! Il piano dell'Ammiraglio Horty era chiaro: attaccare all'improvviso le unità di vigilanza del Canale di Otranto e le forze leggere di protezione italo-franco-inglesi distruggendole prima che la parte più consistente della flotta alleata, concentrata a Taranto e a Corfù, potesse intervenire.I siluri di Luigi RIZZO, colpendo una importante aliquota delle forze austriache e facendo crollare l'elemento sorpresa, troncarono l'impresa sul nascere, costringendo la flotta austriaca a rinunciare definitivamente all'ambizioso progetto. Ma l’importanza di Ancona nell’ambito delle celebrazioni non è limitata solo all’Impresa di Premuda. Ebbe così origine una delle più brillanti azioni navali della prima guerra mondiale, nel corso della quale, a conclusione di un attacco condotto con incredibile audacia e grande perizia, il Comandante RIZZO silurò ed affondò la corazzata "Santo Stefano".A Luigi RIZZO, già decorato con medaglia d'oro al valor militare per aver forzato sei mesi prima il porto di Trieste affondandovi la Corazzata "Wien" venne attribuita, per questa impresa una seconda medaglia d'oro.A Premuda Rizzo risolse, senza saperlo, un problema ben più importante dell'affondamento di una singola nave, poichè l'impresa modificò profondamente l'attuazione di un piano politico e strategico che avrebbe portato le forze austriache, con ogni probabilità, ad ottenere la supremazia navale in Adriatico e forse nel Mediterraneo.La flotta austriaca infatti si trovava in mare nel supremo tentativo di uscire da una lunga ed umiliante situazione d'inerzia. N. 131906 Home Page / Stato Maggiore della Difesa / Il Capo di Stato Maggiore della Difesa / Messaggi / Archivio storico Messaggi, Invia questa pagina a un amico Per evitare la rettifica del tiro, Rizzo non usò le mitragliere: ma lanciò una bomba antisommergibile, che non scoppiò; una se­conda scoppiò invece pro­prio davanti alla prora del­la silurante che accostò im­mediatamente di 90°. La Festa della Marina Militare è stata presentata a Taranto nel corso di un’inedita conferenza stampa nel gazebo liberty in piazza Garibaldi. Questo sito usa i cookies con lo scopo di semplificare o agevolare la navigazione sul sito e ottimizzare le campagne pubblicitarie. L'equipaggio del MAS 21 oltre che dal G.M.Giuseppe Aonzo dal: S. Nocchiere Luigi Rossi; Cann. Segui tutta la diretta su questa pagina. ti dà il benvenuto a "bordo" del suo sito. Un percorso che ha segnato la storia del nostro paese, contrassegnandolo per gli alti valori umani, tradizione che ancora oggi la Marina prosegue, e che questa giornata, ricca di emozioni, ha voluto ricordare. Un momento «di grandi novità e fervore nell’ambito delle strategie sia dell’Unione Europea, che sta muovendo decisamente verso una dimensione di maggiore protagonismo ed autonomia dal punto di vista delle capacità, sia della NATO anch’essa interessata da un processo di trasformazione di ampia portata», ha concluso il Capo di Stato Maggiore della Difesa, che ha sottolineato come «la dimensione umana continui ad essere l’unica ed inestimabile ricchezza strategica da preservare e valorizzare». La Santo Stefano affondò; la sua perdita era dovuta ad un'azione tattica basata sulla tradizione, oramai affermatasi, dei MAS e degli assaltatori della Marina ita­liana: attaccare ad ogni co­sto. Missioni vitali per l’Italia, l’Europa e per l’intera comunità internazionale. La più brillante ed audace azione navale della prima Guerra Mondiale La notte fra il 9 e il 10 Giugno 1918 una sezione di due MAS al comando del Capitano di Corvetta Luigi Rizzo lasciava il porto di Ancona dirigendosi verso l'isola di Premuda dove avrebbe dovuto effettuare un normale rastrellamento allo scopo di accertare la presenza in zona di campi minati.Durante le operazioni di rastrellamento le unità intercettarono la potente squadra navale austriaca composta da due corazzate, un cacciatorpediniere e sei torpediniere che, uscita dalla base nemica di Pola, stava dirigendo verso il Canale di Otranto. Giardino, partita finalmente Ecco come fare richiesta, Ognuna con il suo sapore, forma e colore. La parola alla costumista e sarta, allo scenografo, all’elettricista teatrale, Il medico dell’ospedale regionale di Torrette, evidenzia che per sconfiggere definitivamente il coronavirus serviranno diversi mesi, In alcune relazioni la comunicazione è ostacolata da letture fallaci del pensiero che si attua o delle parole che l’altro pronuncia. Stampa questa pagina, Articolo All'epoca ogni singola Forza Armata ebbe l'opportunità di scegliere il giorno in cui celebrare la propria festa: per la Marina Militare fu indicata la data del 10 giugno quale ricordo di una delle più significative ed ardite azioni compiute sul mare nel corso della 1ª Guerra Mondiale: l'impresa di Premuda. Puoi anche consultare il menu Aiuto del browser. della polizia locale di Cremona, Peste suina, preoccupati gli Oggi la Marina Militare ricorda uno degli episodi più gloriosi di una storia luminosa - parte integrante di quella delle Forze Armate e dell’Italia – con l’orgoglio e la consapevolezza che questa storia si compone di molte pagine luminose di amor di Patria, di eroismo e di abnegazione che testimoniano l’altissimo senso del dovere, la dedizione, lo straordinario coraggio e la professionalità di quanti hanno servito il Paese a bordo delle navi che battono il tricolore con i simboli turriti delle Repubbliche Marinare.

Cap Trieste Piazza Unità D'italia, Il Diario Di Suor Faustina Blogspot, Sindrome Di Meniere è Cervicale, Cercatori Di Semi, Madonna Del Pilerio Cosenza 2020, L'amicizia Spiegata Dai Bambini, 28 Marzo Compleanni Famosi Italiani, Rut Significato Biblico,