Warning: include(/web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-includes/metawp.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-load.php on line 94

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-includes/metawp.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.taronews.it/home/wp-load.php on line 94
“Guerra e pace nel Medioevo parmense” – Taronews

“Guerra e pace nel Medioevo parmense”

La vendetta dei notai del 1294, il tumulto del 1308, a conclusione della prima signoria di Ghiberto da Correggio, e l’assalto al Monastero di San Giovanni del 1477 sono asolo alcuni degli eventi violenti che caratterizzarono la vita del parmense nel corso del Medioevo. A seconda delle circostanze, la conflittualità che caratterizzò il Medioevo nella nostra provincia assunse forme differenti e ebbe come protagoniste, alternativamente o contemporaneamente, le masse e i singoli individui, i gruppi familiari e le fazioni, chi si trovava ai margini della società e chi ne governava i vertici. Se è vero che il Medioevo fu, nel suo complesso, un’epoca caratterizzata da un alto tasso di violenza, è altrettanto innegabile la presenza di una forte pulsione verso la pace, intesa come ideale a cui la societas christiana nel suo complesso doveva aspirare ma anche, concretamente, come condizione necessaria perché la società potesse funzionare.

E’ stato questo il tema dell’incontro “Guerra e pace nel Medioevo parmense” tenutosi nella Biblioteca Manara di Borgotaro sabato 26 maggio 2012, alle ore 17.00. L’incontro, organizzato in occasione del “Maggio dei libri 2012”, è stato aperto dall’intervento del vicesindaco di Borgotaro Sandra Montelli, del Presidente del Pio Istituto Manara Ugo Vietti e di Maurizio Dodi, consigliere di MUP Editore. Ad approfondire il tema Domenico Vera, curatore della collana “Storia di Parma”, e Stella Leprai, autrice del saggio “I castelli e la vita cortese” (“Parma medievale. Economia società memoria, MUP Editore 2011).

Un appuntamento che nasce dall’esigenza di diffondere la conoscenza della storia di Parma nei comuni della nostra provincia attraverso la promozione dell’opera editoriale Storia di Parma e dell’iniziativa Storia di Parma – Progetto scuola, realizzata dalla casa editrice MUP in collaborazione con numerosi partner, tra i quali Provincia di Parma, Camera di Commercio di Parma e Fondazione Monte di Parma, e volta alla divulgazione della storia della nostra città tra i giovani. La storia di una città, si sa, è fatta di tanti elementi: territorio e posizione geografica, cultura e arte, guerre, personaggi famosi e non, credenze e usanze religiose. Ma, tra gli altri, la provincia è un elemento distintivo e caratterizzante di qualunque realtà cittadina. Basti pensare ai flussi di persone che, nel Medioevo, arrivavano dalle campagne alle città in cerca di lavoro, o che dalle città si spostavano nel contado per coltivare i campi e avere sostentamento. La provincia ha dato i natali a molti parmigiani famosi, lampante è l’esempio di Giuseppe Verdi; i comuni e i borghi posti sulla via Francigena hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo economico e commerciale di Parma. Molte delle specificità della nostra città sono nate e coltivate in provincia, dal parmigiano al prosciutto. Questi sono solo alcuni dei motivi per i quali è fondamentale conoscere a fondo la storia della propria città e del territorio circostante che hanno contribuito a rendere Parma la realtà che viviamo quotidianamente.